Vitamina D a cosa serve e quali i valori normali

Ti sarai spesso chiesto la Vitamina D a cosa serve, quali sono le cause di valori bassi di Vitamina D.

Vitamina D dove si trova? Quali sono i valori normali di vitamina D?

Per rispondere a tutte queste domande prenditi 2 minuti e leggi fino in fondo l’articolo.

Con il termine di Vitamina D ci si riferisce ad un gruppo di pro-ormoni liposolubili. Infatti, a differenza delle altre vitamine, la forma attivata non è un cofattore di reazioni enzimatiche, non è un antiossidante  ma è un ormone secosteroideo.
Le forme principali hanno un’attività biologica molto simile e sono 2:

  • Vitamina D3 o colecalciferolo, sintetizzata nella pelle degli animali per esposizione alla luce solare, a partire dal precursore 7-deidrocolesterolo.
  • Vitamina D2 o ergocalciferolo sintetizzata in lieviti e piante.

Successivamente, viene metabolizzata dapprima a livello del fegato in 25-idrossi-vitamina D3, quindi a livello renale nella forma attiva 1,25-diidrossi-vitamina D o calcitriolo.
Il calcitriolo è circa 500-1000 volte più attivo del suo precursore 25-idrossi-vitamina D.
Ciò nonostante, quest’ultimo è il marcatore biologico più comunemente utilizzato per stimare lo stato di vitamina D sistemica in quanto più stabile, dotato di emivita maggiore e più facilmente misurabile.

Il 90% circa della vitamina D3 necessaria quotidianamente al nostro organismo è prodotta grazie all’esposizione della nostra pelle ai raggi UVB della luce solare. Le persone con carnagione scura hanno bisogno di più sole per ottenere la stessa quantità di vitamina D prodotta da una persona di carnagione chiara con la medesima esposizione.
Il fatto che sia liposolubile è importante, in quanto l’organismo può immagazzinarla a livello del tessuto adiposo per un utilizzo futuro. A differenza di altre vitamine, non è indispensabile ottenere la vitamina D dal cibo che mangiamo, in quanto l’organismo è capace di sintetizzarla; almenocchè non ci siano dei problemi relativi alla sua sintesi, allora in questo caso è importante introdurla con la dieta. Considerando che i cibi in genere ne contengono pochissima, allora è importante la terapia farmacologica.

VITAMINA D DOVE SI TROVA?

Gli alimenti contenenti vitamina D sono:

  • pesce grasso (come sardine, sardine, aringhe, trota, tonno, salmone e sgombro);
  • fegato;
  • tuorlo d’uovo;
  • funghi;
  • formaggi, latte e burro (piccole quantità);
  • alimenti fortificati (questo significa che hanno la vitamina D addizionata), come  margarina, alcuni cereali, latte arricchito per neonati.

vitamina D come ottenerlaLa luce solare necessaria deve arrivare direttamente sulla pelle nuda (attraverso una finestra non è sufficiente). 2-3 esposizioni di sole a settimana nei mesi estivi (da aprile a settembre) sono sufficienti a raggiungere livelli di vitamina D che ci permettono di stare in buona salute durante tutto l’anno.
Ogni esposizione dovrebbe avvenire a braccia nude e sul viso e non è come quella che porta  all’abbronzatura; la pelle ha bisogno semplicemente di essere esposto alla luce solare per solo 20-30 minuti per volta. I raggi del sole infatti possono essere dannosi e la scottatura deve essere evitata assolutamente (soprattutto perché può aumentare il rischio di cancro della pelle).

VITAMINA D A COSA SERVE?

Alcune funzioni: Regola il metabolismo di Calcio e Fosforo per una normale ossificazione; stimola l’assorbimento di Calcio e Fosforo; regola i livelli plasmatici di Calcio, mantiene una adeguata mineralizzazione delle ossa.

VITAMINA D VALORI DI RIFERIMENTO

Vitamina D valori  UOMO-DONNA (ng/mL):

carenza: < 10
insufficienza: 10 – 30
sufficienza: 30 – 100
tossicità: > 100

 

The following two tabs change content below.
Dott. Giuseppe NORELLI
BIOLOGO-NUTRIZIONISTA - Mi occupo di problematiche legate all'alimentazione umana, al benessere, ed al corretto stile di vita con la passione (secondo lavoro) per il web. Scrivo articoli scientifici appena ho un po di tempo. Amo la natura. Amo correre. Ogni spunto è buono per leggere, approfondire e documentarmi su tutto poichè ogni cosa mi incuriosisce. Se vuoi sapere qualcosa in più su di me visita il mio sito: http://www.studionutrizione.net
Dott. Giuseppe NORELLI

Ultimi post di Dott. Giuseppe NORELLI (vedi tutti)

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*