Pani e focacce nelle Isole – Italia

pani e focacce isole

Pani e focacce nelle isole

SICILIA

Pane di Lentini

È il pane casereccio del siracusano, a base di semola di grano duro, cui viene data una forma ad “esse” e cosparso di semi di sesamo. Viene cotto in forno con gusci di mandorle, rami di arancio e di ulivo.

 

Mafalda

Un pane molto aromatico e quasi dolce, diffuso in tutta la Sicilia, nella caratteristica forma a serpentina con lembo ripiegato o a serpentina semplice (“scaletta”) o anche “a corona”.

Pan forte

Un tempo preparato con la farina di grano duro, oggi viene fatto con farina tipo 0 o 00; sono piccoli panini in forma allungata o di treccia, cosparsi di sesamo.
Pagnotta del Dittaino DOP
Originaria delle province di Enna e Catania, questa pagnotta di grano duro è di colore giallo con alveolatura fine e uniforme della mollica. Si mantiene a lungo: conserva sapore, profumo e freschezza fino a 5 giorni.
(Reg. CE n. 516 del 17.06.09 – GUCE L. 155 del 18.06.09)

SARDEGNA

pane sardo civraxiu

pane sardo civraxiu

 

Civraxiu

Pagnotta tipica della zona del campidanese, si prepara con semolato di grano duro o con cruschello (“pani nieddu”) e lievito naturale, si lascia lievitare dentro cestini dopo aver praticato sulla superficie dell’impasto un’incisione a forma di cuore.

Pane carasau o carta da musica

Originario della Barbagia a uso dei pastori, è oggi molto diffuso nella versione a base di semola. L’impasto viene spianato in dischi sottili, infornato a temperatura altissima (anche 500°) affinché la pasta si gonfi e si possa separare in due dischi, che verranno rinfornati. Molto utilizzato nella cucina sarda, anche per preparare il pane “frattau”, una sorta di lasagna.

Campagna informativa “Sai quel che mangi” – https://www.politicheagricole.it

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Ladieta.biz

Ci occupiamo della pubblicazione di articoli inviati dagli utenti, della supervisione di essi. Alcuni di essi vengono reperiti su siti istituzionali di enti pubblici Italiani o internazionali.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*