Gastrite

gastrite acuta

Gastrite acuta e la gastrite cronica indicano una condizione di infiammazione della mucosa dello stomaco, con comparsa di dolore o disagio nella parte superiore dell’addome. A loro volta classificate ulteriormente in differenti tipi di gastrite.
Spesso la gastrite acuta e la gastrite cronica sono causate da cattive abitudini alimentari quali l’abuso di bevande alcoliche, spezie, frutta acidula come arance o limoni o alcuni condimenti e cibi irritanti per la mucosa gastrica. Tra i fattori più comuni scatenanti ci sono le sostanze che vanno a danneggiare la barriera protettiva della mucosa gastrica come aspirina, farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e alcol. E’ chiaro che una specifica dieta per gastrite può essere utile per alleviare e risolvere il problema.
La gastrite cronica invece è prevalentemente causata da un’infezione che parte dal noto Helicobacter Pylori.
I sintomi più comuni della gastrite sono: bruciore, crampi, gonfiore o dolore allo stomaco, nausea o vomito, cattiva digestione e perdita di appetito.

Cause gastrite

Di seguito un elenco di possibili cause che possono provocare la gastrite:

  • abuso di sostanze alcoliche (consumo reiterato di superalcolici);
  • fumo di sigaretta;
  • stress;
  • abuso di bevande acide o contenenti caffeina;
  • farmaci in dose eccessive (FANS);
  • infezioni allo stomaco causate da batteri (in particolare Helicobacter Pylori) o virus.

 

Gastrite acuta Gastrite cronica
Gastriti transitorie, caratterizzate da lesioni erosive che si risolvono nella maggior parte dei casi in 48 ore.
Possono essere asintomatiche o dare sintomi come nausea, vomito, febbre, dolore, calo di peso, anoressia, emorragie e dispepsia. Una volta eliminata la causa, i sintomi regrediscono in poco tempo.
Manca la componente erosiva, ma presenta le caratteristiche delle infiammazioni croniche. La sintomatologia non è evidente fino alla comparsa delle prime complicazioni che danno solitamente dolore a livello dello stomaco e dispepsia. Le forme croniche di gastrite si accompagnano a una diminuzione dell’acidità nell’ambiente gastrico favorendo la sopravvivenza di Helicobacter pylori, microrganismo correlato allo sviluppo di ulcera o di tumori dello stomaco.

 fonte: ULSS1 – Unità Locale Socio Sanitaria Belluno

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Ladieta.biz

Ci occupiamo della pubblicazione di articoli inviati dagli utenti, della supervisione di essi. Alcuni di essi vengono reperiti su siti istituzionali di enti pubblici Italiani o internazionali.
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*