Dieta per gastrite ed ulcera peptica

dieta per gastrite ed ulcera peptica

Consigli alimentari: dieta per gastrite ed ulcera peptica

Una dieta per gastrite specifica e un corretto stile di vita possano contribuire al miglioramento dei sintomi e alla guarigione, anche se spesso è necessario un trattamento farmacologico idoneo. La gastrite, così come l’ulcera peptica, può essere scatenata e peggiorata dalle scorrette abitudini alimentari.
Come principio generale, in corso di gastrite o in presenza di ulcera, vanno limitati gli alimenti che possono stimolare la secrezione acida dello stomaco o peggiorare l’infiammazione. È importante evitare cibi molto grassi e con alto contenuto di peptidi, e quelli che potrebbero peggiorare i danni della mucosa già infiammata o erosa.

La dieta per gastrite a tavola prevede:

  • Fare pasti frequenti (mangiare cinque volte al giorno) e poco abbondanti masticando
    correttamente, questo riduce la permanenza di cibo nello stomaco;
  • mangiare a orari regolari senza saltare i pasti, fare sempre uno spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio;
  • fare una passeggiata dopo il pasto per favorire la digestione;
  • l’assunzione ricorrente di latte è sconsigliata, al contrario di quanto si consigliava in passato, in quanto il contenuto proteico, lipidico e di calcio di questo alimento stimola la secrezione gastrica nelle 2-3 ore successive al pasto. Utilizzare quello scremato o parzialmente scremato che ha un ridotto contenuto di grassi;
  • gli alimenti acidi possono essere assunti prestando attenzione alle risposte individuali e comunque senza abusarne. Il loro pH è maggiore rispetto a quello gastrico e solitamente non influenzano la secrezione di HCl. Sono da evitare in caso di ulcera esofagea o lesioni del cavo orale; devono essere evitate tutte le bevande che possono irritare la mucosa dello stomaco o che possono aumentare la produzione di acido gastrico;
  • l’alcol e il fumo devono essere evitati;
  • i cibi speziati e il caffè (anche decaffeinato) stimolano la secrezione acida se assunti in quantità elevate, se ne consiglia l’assunzione secondo la tolleranza individuale;
  • i cibi grassi e gli zuccheri semplici in eccesso sono da evitare in quanto aumentano la secrezione di acido cloridrico;
  • bere molta acqua protegge la mucosa esofagea e in caso di diarrea è necessaria per il reintegro dei liquidi persi;
  • evitare gli alimenti poco cotti, preferire cotture al vapore o alla griglia (senza far bruciare il cibo) o al cartoccio in forno;
  • si sconsigliano gli alimenti salati poiché il sodio ha effetto disidratante sulla mucosa rendendola facilmente aggredibile;
  • evitare gli alimenti troppo caldi o troppo freddi perché danneggiano la mucosa dello stomaco;
  • le banane favoriscono la riparazione del danno alla mucosa causato dall’ulcera in quanto hanno la capacità di stimolare l’inspessimento della parete dello stomaco;
  • alimento controverso per i benefici sulla mucosa, ma che produce gas è il cavolo. Tra i suoi vantaggi la presenza di gefarnato, una molecola che rinforza la mucosa dello stomaco proteggendola.

Ecco cosa portare in tavola:

  • Alimenti leggeri e a basso contenuto lipidico (carni bianche, pesce magro, formaggi magri e freschi). Evitando di consumare nello stesso pasto fonti proteiche differenti, come uova e carne o legumi e formaggi;
  • piatti semplici e non elaborati, conditi con olio extravergine di oliva a crudo;
  • alimenti ricchi di fibre. Non provocano un aumento dell’acidità gastrica, quindi sono consigliabili tutte le verdure fibrose (fagiolini, carciofi, sedano, lattuga, cavolo, ortiche ecc.), sconsigliabili invece i pomodori;
  • alimenti contenenti flavonoidi e antiossidanti in generale come mele, sedano, mirtilli, ciliegie, frutta e ortaggi in generale perché possono inibire la crescita dell’Helicobacter pylori;
  • cibi ad alto contenuto di vitamine del gruppo B e ricchi di calcio quali mandorle, fagioli, ortaggi a foglia (come spinaci) e verdure di mare (alghe);
  • per quanto riguarda le bevande, nella dieta per gastrite, sono consigliati i succhi di frutta non acidi, il latte scremato in quantità modiche e lo yogurt da bere, oltre che, ovviamente, un buona quantità di acqua.

Si consiglia quindi di evitare, specie nella fase acuta:

  • tutti gli alimenti ad alto tenore di grassi che potrebbero aumentare la secrezione di acido da parte dello stomaco, come: carni rosse, pesci grassi o conservati, formaggi grassi, in particolare quelli fermentati come: gorgonzola e pecorino;
  • tutti i condimenti particolarmente speziati contenenti per esempio: pepe bianco e nero, aglio, peperoncino;
  • fare attenzione con la frutta acidula: limoni, mandarini, arance, frutta secca troppo ricca di grassi e proteine;
  • limitare il consumo di alimenti raffinati, come: pasta, pane bianco e cracker;
  • limitare i cibi che producono gas come: broccoli, cavolo, cipolle, latte, fagioli secchi, piselli e alcuni frutti.
ALIMENTI CONSIGLIATI ALIMENTI SCONSIGLIATI
  • liquirizia
  • yogurt a basso contenuto lipidico
  • latte parzialmente scremato
  • pesce magro
  • carni bianche
  • formaggi magri
  • riso integrale
  • pasta
  • verdure
  • ortaggi
  • carciofi
  • cavolo
  • banane
  • cereali
  • legumi
  • carni grasse
  • salumi e insaccati
  • brodo di carne
  • cibi conservati
  •  formaggi grassi
  •  bevande alcoliche(soprattutto i superalcolici)
  • caffè
  • bibite gasate
  • granite e gelati a stomaco vuoto
  •  pepe
  • peperoncino
  • salse ristrette
  •  sottaceti
  • salamoie
  • prodotti di pasticceria

Durante la trattazione abbiamo parlato più volte di dieta per gastrite, ma gli stessi alimenti vanno bene anche come dieta per ulcera peptica

 fonte: ULSS1 – Unità Locale Socio Sanitaria Belluno

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Ladieta.biz

Ci occupiamo della pubblicazione di articoli inviati dagli utenti, della supervisione di essi. Alcuni di essi vengono reperiti su siti istituzionali di enti pubblici Italiani o internazionali.
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*