Come si fanno i wurstel

come si fanno i wurstel

Cosa sono i wurstel?

Iniziamo prima con il dire che cosa sono i wurstel e poi vedremo come si fanno i wurstel. I wurstel sono degli insaccati di carne derivante da altre lavorazioni dell’industria alimentare, omogeinizzate e sterilizzate.  Quindi per preparare i wurstel si usa un misto di pollo, tacchino, suino o manzo usando i ritagli detti anche carne separata meccanicamente, ossia pezzi di carne scartati da bistecche o costolette per lo più muscolo.

Come si fanno i wurstel?Carni separate meccanicamente

Le tecniche di produzione sono simili a quelle degli hamburger, del kebab, varie tipologie di insaccati e di altri prodotti surgelati derivanti da carni omogeneizzate. I ritagli vengono mescolati e ridotti a poltiglia spingendoli attraverso un disco metallico forato o attraverso lame che sminuzzano la carne.

Alla carne macinata si uniscono amido, sale e aromi vari come paprika o pepe. L’amido addensa il composto e gli aromi variano a seconda del paese dove il wurstel verrà venduto, poichè i gusti variano da un paese all’altro. Si vaporizza dell’acqua nel composto ed il tutto viene poi rimescolato in una vasca con pale meccaniche. Si aggiunge poi dello sciroppo di mais per dare un retrogusto dolce. Poi si mescola con abbondante acqua per distribuire in maniera uniforme gli ingredienti rendendo il wurstel più gustoso. Un altro macchinario affina ulteriormente il composto e ne aspira tutta l’aria. In una macchina insaccatrice vengono poi posizionati delle guaine tubulari di cellulosa e l’omogeneizzato di carne finisce in un budello lunghissimo dove inizia a vedersi la forma dei wurstel tutti legati tra loro per le estremità, in pezzi di lunghezza variabile tra i 10 e i 15 cm. Successivamente queste grosse striscie di wurstel vengono posizionate in un altro macchinario, appese su ganci mobili. I ganci trasportano i wurstel sotto ad una pioggia di fumo liquido e da qui in un forno dove i wurstel vengono cotti per 3 ore alla temperatura di 80°C. Il budello intanto si imbeve di fumo liquido che insaporisce i wurstel in fase di cottura.

Appena sfornati, viene spruzzata su di essi dell’acqua gelata e salata che li raffredda prima del confezionamento; vengono poi raccolti in un reparto di scarico dove un macchinario li stacca dai ganci per disporli su di un trasportatore e scivolano cosi verso reparti metallici.

All’interno del relatore, una piccola lama incide il wurstel e un getto di vapore elimina il budello. Un addetto al controllo si assicura che il budello sia stato rimosso del tutto e che il prodotto si presenti uniforme senza difetti. Successivamente vengo predisposti in gruppi di 4 per il confezionamento automatico. Vengono inscatolati e impacchettati su dei pallet per l’invio alla grande distribuzione.

[su_carousel source=”media: 3144,3143,3142,3141,3140,3139,3138,3135″ link=”lightbox” target=”blank” items=”4″ title=”no” pages=”yes”]

E’ tutto chiaro su come si fanno i wurstel? Leggi i consigli del nutrizionista in relazione al consumo di wurstel

The following two tabs change content below.
Avatar

Redazione Ladieta.biz

Ci occupiamo della pubblicazione di articoli inviati dagli utenti, della supervisione di essi. Alcuni di essi vengono reperiti su siti istituzionali di enti pubblici Italiani o internazionali.
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*