Come combattere il gonfiore addominale

gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è un disturbo molto diffuso. Tra le cause più comuni vi è l’eccessiva presenza di gas intestinali. Questo sintomo è molto spiacevole sia perché crea un disagio di tipo estetico sia perché può associarsi a dolore o fastidio. Alla base del gonfiore addominale possono, però, esserci altre cause tra cui l’intolleranza al lattosio, calcoli alla cistifellea, gastroenterite, colon irritabile.
Per quanto riguarda il gonfiore addominale non associato a patologie, primo punto su cui intervenire è correggere lo stile di vita prendendo l’abitudine di dedicare almeno mezz’ora al giorno all’attività fisica. Sul fronte dell’alimentazione, invece, andremo ad intervenire sulle cattive abitudini che causano costipazione e ritenzione idrica. E’, quindi, opportuno scegliere quegli alimenti con proprietà “anti-gonfiore”, cucinati preferibilmente alla griglia o al vapore.
Contro il gonfiore addominale si può agire su due fronti: seguire una dieta adeguata con particolare attenzione verso quegli alimenti causa del disturbo, oppure riducendo lo sviluppo dei gas intestinali. Un rimedio naturale per ridurre lo sviluppo di gas intestinali è il carbone vegetale attivo che ha la capacità di assorbire il gas in eccesso, consigliato per gonfiori persistenti. E’ importante in questi casi anche regolare la flora batterica assumendo fermenti lattici.

Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione ci sono una serie di consigli che si possono seguire. L’assunzione di fibre, ad esempio, riveste un ruolo importante in particolare cereali integrali, verdure, noci e semi. Tra le verdure troviamo gli asparagi che hanno proprietà diuretiche e depurative. Il carciofo, altro alimento “anti-gonfiore” che protegge il fegato favorendo la digestione. Anche lo yogurt è un buon alleato in quanto aiuta la digestione e la regolarità intestinale. Il riso è il carboidrato principale in una dieta studiata per combattere questo fastidio, in quanto il suo amido non determina lo sviluppo di gas. I legumi andrebbero mangiati senza buccia e la dieta giornaliera andrebbe frazionata in tre pasti principali e due spuntini in modo da facilitare e non appesantire la digestione.
Da evitare, invece, le bibite gassate, cibi lievitati. Ridurre il consumo di latticini e formaggi freschi preferendo quelli stagionati come grana o parmigiano.
Altri rimedi per contrastare lo stomaco gonfio: bere molta acqua e tisane a base di anice e cumino, mangiare lentamente, masticare bene, evitare pasti veloci e in piedi. Il peperoncino è considerato un alimento adatto a combattere i gonfiori addominali in quanto accelera il metabolismo e favorisce la digestione. Infine il finocchio o tisane a base di semi di finocchio sono buoni alleati nel prevenire la pancia gonfia.

The following two tabs change content below.
Avatar
Biologo-Nutrizionista, esperta in nutrizione ottimale.
Avatar

Ultimi post di Dott.ssa Giuseppina Corniello (vedi tutti)

  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*